IIS ANGELONI

“DISABILITÀ E SPORT” – Classe II A – Servizi commerciali per le Imprese sportive

Print Friendly, PDF & Email

26 settembre 2019

Parrocchia Sacra Famiglia – Frosinone

I.I.S. ‘Luigi Angeloni’ – Frosinone

Classe II A – Servizi commerciali per le Imprese sportive

 

Il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e la Federazione Italiana Sport Paralimpici e sperimentali (F.I.S.P.E.S.) lavorano da tempo per diffondere lo sport tra le persone diversamente abili e per abbattere barriere e pregiudizi. La loro azione è anche quella di far conoscere le discipline paralimpiche e i suoi atleti alla collettività trasmettendo una cultura sportiva che si basi su principi di integrazione ed inclusione delle persone con disabilità.

Quest’ultimo obbiettivo lo perseguono con incontri, mostre fotografiche, realizzazione di video, diffusione di libri sulla cultura paralimpica e tanto altro. A Frosinone lo hanno fatto grazie all’ospitalità offerta dalla Parrocchia Sacra Famiglia nel quartiere della Stazione ferroviaria che ha voluto realizzare l’iniziativa ‘‘Disabilità e sport’.

 L’invito di partecipare all’iniziativa non è sfuggito all’I.I.S. ‘Luigi Angeloni’ di Frosinone. Un Istituto da sempre sensibile alle due tematiche sia quella della disabilità che quella dello sport, essendo l’unico Istituto a Frosinone ad ospitare ben due indirizzi di studio direttamente interessati alle questioni trattate: l’indirizzo dei Servizi socio-sanitario e quello dei Servizi commerciali per le imprese sportive.

Ben lieti sono stati gli studenti dell’Istituto – grazie alla condivisione offerta dalla Dirigente scolastica, la prof.ssa Alessandra Nardoni – e precisamente quelli della classe II A  dei servizi commerciali – che, lo scorso giovedì 26 settembre, sono stati ospiti della Parrocchia per prendere visione di materiali esplicativi e dibattere su come e quanto lo sport possa diventare un momento di crescita e di inclusione per tutti.

L’iniziativa come è stato spiegato ai ragazzi dal parroco don Pietro Jura della Parrocchia Sacra Famiglia e dal curatore dott. Umberto Messia, è stata realizzata con il preciso obiettivo di “divulgare la tematica della disabilità nell’ambito della pratica sportiva, nella convinzione che ‘I limiti Non esistono’, specie quando lo sport diventa un’opportunità, una rinascita, un’inclusione, un diritto di tutti”.

La visione di video esplicativi altamente formativi ed emozionalmente coinvolgenti, nonché la vista di ben due mostre fotografiche hanno sollecitato gli studenti e le docenti accompagnatrici – le prof.sse Patrizia Campagna e Carla Grande – a porre domande e quesiti ‘sul vasto universo della disabilità e della sua inclusione nell’altrettanto vasto panorama sportivo’, così come lo hanno definito  i ‘padroni di casa’.

Ad attirare l’attenzione degli studenti sono stati in prima battuta i dodici pannelli realizzati dal Comitato Italiano Paralimpico, i quali ripercorrono la storia del movimento paralimpico italiano dagli albori ai giorni nostri ossia dalla fase pionieristica di Ostia fino alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016 quando la Nazionale italiana ha portato oltreoceano atleti e stelle nascenti di una nuova stagione paralimpica.

Con altrettanto interesse gli studenti dell’I.I.S. ‘Angeloni’ hanno concluso il percorso con la visione della mostra fotografica “L’insuperabile è imperfetto” del fotografo ufficiale FISPES Marco Mantovani, costituita da immagini, tutte in bianco e nero, raffiguranti le varie discipline dell’atletica paralimpica.

Un’occasione sicuramente breve, circoscritta e densa di messaggi  ma che è servita per ampliare l’orizzonte di conoscenze degli studenti e soprattutto per rafforzare la convinzione che la pratica dello sport può essere diffusa in condizioni di uguaglianza e pari opportunità per tutti.

Patrizia Campagna